Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Storia e Scopi

Scopri l'origine di ASP San Vincenzo de' Paoli, con soci i Comuni di Santa Sofia, Galeata, Civitella di Romagna e Premilcuore, e le finalità dell'organizzazione ed erogazione di servizi rivolti ad anziani, adulti, disabili, famiglie e minori.

Storia

L'Azienda Servizi alla Persona San Vincenzo de’ Paoli, per brevità ASP, è stata costituita con deliberazione di Giunta Regionale n. 2156 del 15 dicembre 2008 e trae origini dalla trasformazione dell’Ipab "Casa per Anziani San Vincenzo de’ Paoli" di Santa Sofia (FC), con soci i Comuni di Santa Sofia, Galeata, Civitella di Romagna e Premilcuore, nonché la Parrocchia di Santa Sofia in rappresentanza anche delle Parrocchie di Galeata e Civitella di Romagna.
E’ disciplinata dalla legge regionale 12 marzo 2003, n. 2, dalle deliberazioni del Consiglio Regionale n. 623/04, n. 624/04, dalle successive indicazioni regionali e dallo Statuto.

Scopi istituzionali dell’Azienda

L'ASP, azienda multiservizi, ha come finalità l'organizzazione ed erogazione di servizi rivolti ad anziani, adulti, disabili, famiglie e minori, secondo le esigenze indicate dalla pianificazione locale definita dal Piano di zona e nel rispetto degli indirizzi definiti dall'Assemblea dei soci.

In particolare l'ASP offre servizi in strutture residenziali e semiresidenziali a persone anziane in varie situazioni fisiche o psichiche (autosufficienti, parzialmente o totalmente non autosufficienti) per le quali non sia possibile la permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale. Essa ha inoltre lo scopo di offrire servizi socio-assistenziali in favore di persone bisognose, affinché ne sia possibile, nel modo più dignitoso, il mantenimento nel proprio ambiente familiare e sociale.

Offre inoltre interventi sociali e socio sanitari a famiglie bisognose e ai minori in situazioni di difficoltà; servizi ed interventi educativi e/o di socializzazione per l’infanzia, l’adolescenza, i giovani, l’immigrazione e le politiche abitative.

Pertanto, l’Azienda può essere riconosciuta come punto di riferimento per questi Comuni nella gestione unitaria del sociale da 0 a 100 anni per i Comuni dell’Alta Val Bidente, Santa Sofia, Galeata, Civitella di R. e Premilcuore, essendo in grado di rispondere alla molteplicità e diversità dei bisogni con interventi adeguati sul piano quantitativo e qualitativo.