Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Premilcuore

In ogni comune sono presenti più Assistenti Sociali che seguono gli utenti in base alla loro tipologia (anziani, minori, disabili, adulti).

L'utente interessato ad effettuare il primo accesso ai servizi e alle prestazioni dovrà prendere un appuntamento per l'Assistente Sociale.

Il servizio sociale per gli Anziani

Il servizio sociale Area Anziani è rivolto a persone anziane (con più di 65 anni di età) in condizione di bisogno socio-assistenziale, socio-sanitario e/o economico, che non trovano risposte a livello della rete familiare.

L’Assistente Sociale dell'Area Anziani compie una prima valutazione della situazione di bisogno al fine di indirizzare la persona anziana alla rete dei servizi socio-assistenziali oppure alla rete dei servizi socio-sanitari*

*per l'accesso alle prestazioni socio- sanitarie è necessario richiedere la valutazione multidimensionale da parte dell’Unità di Valutazione Geriatrica  (composta dall’Assistente Sociale territoriale, Infermiere, Medico Geriatra)

Rientrano nelle prestazioni socio assistenziali le seguenti prestazioni:

  • Fornitura pasti a domicilio;
  • Assistenza domiciliare;
  • Telesoccorso;
  • Inserimento in Comunità alloggio;
  • Sostegno economico (contributi ordinari o straordinari, integrazione retta per fruizione di strutture diurne o residenziali).

Rientrano nella rete dei servizi socio-sanitari, le seguenti prestazioni:

  • Assegno di cura;
  • Inserimento in centro diurno;
  • Inserimento in CRA (Casa Residenza Anziani).

Per usufruire dei pasti a domicilio, del servizio di assistenza domiciliare e del telesoccorso può essere prevista una partecipazione al costo del servizio (calcolata in base all’ISEE del nucleo familiare del richiedente).

Per l’inserimento in centro diurno, Casa Residenza Anziani e comunità alloggio è previsto il pagamento di una retta.

Le persone anziane e/o i loro familiari possono rivolgersi all'Assistente Sociale dell'Area Anziani che con uno o più colloqui conoscitivi concorda con le persone il progetto assistenziale da attivare quale risposta alla domanda di bisogno. Si consiglia di munirsi preventivamente di ISEE prima di recarsi a colloquio.

Il servizio sociale per gli Adulti

Il Servizio Sociale dell'ASP San Vincenzo de' Paoli realizza interventi e servizi di promozione e sostegno alle persone adulte (fino ai 65 anni di età) che si trovano in condizioni di disagio per reddito, difficoltà sociali, autonomia personale.

Questi interventi hanno l’obiettivo di aiutare economicamente e socialmente più deboli, permettendo di superare fasi critiche della propria vita e stimolando l’autonomia e l’autosufficenza per evitare il cronicizzarsi di situazioni di difficoltà e marginalità.

La realizzazione di questi obiettivi avviene attraverso :

  • Interventi di promozione e sostegno a persone e famiglie in difficoltà per reddito, condizione sociale e autonomia personale (Sostegno economico);
  • Interventi per il sostegno di persone in grave indigenza ed emergenza (pacco alimentare);
  • Interventi di sostegno all’inserimento lavorativo (apprendimento-aggiornamento a sostegno delle competenze professionali perlopiù attraverso tirocini in aziende o cooperative sociali);
  • Interventi e servizi per l’integrazione.

La concessione di qualsiasi prestazione e/o intervento è subordinata alla condivisione di un progetto socio-assistenziale, elaborato dall'Assistente Sociale, in cui si determina l’attivazione di impegni e risorse che configurino la possibilità di superare situazioni di temporanea non autosufficienza.

Gli utenti devono quindi prendere un appuntamento con l'Assistente Sociale che, con uno o più colloqui conoscitivi, concorda con le persone l'avvio dell'intervento. Presentarsi con la documentazione dimostrante la propria situazione di disagio: ISEE (l'ISEE in corso di valitità è un documento da presentare obbligatoriamente per poter ricevere una prestazione sociale), bollette da pagare, contratto di affitto, ecc..

 

Il servizio sociale per i Disabili

Il servizio sociale Area Disabili realizza interventi a sostegno delle persone disabili e delle loro famiglie, per la piena valorizzazione delle potenzialità e delle opportunità individuali nonchè per la migliore integrazione/inclusione sociale. E' un servizio presente nel territorio che non è direttamente gestito dall'ASP ma fa capo all'Unità Disabili del Comune di Forlì attraverso l'Accordo di Programma  (Responabile Dott.ssa Giorgina Susanna Savoldi). Per info tel. sportello sociale 0543 712888

Per garantire risposte integrate e maggiormente consone ai bisogni degli utenti, il Servizio collabora con i Servizi sanitari dell'Azienda USL, i Centri di Formazione Professionale, le Cooperative Sociali, le Associazioni e gli Organismi del Terzo Settore in genere.
Insieme a tali attori assicura alla persona disabile contesti che facilitino lo sviluppo delle potenzialità individuali, allo scopo di favorire la permanenza nel nucleo d'origine, e alla famiglia un sostegno nel compito di cura.
Qualora non sussistano le condizioni, viene garantita un'eventuale presa in carico della persona in strutture residenziali.

La realizzazione di questi obiettivi avviene attraverso i seguenti interventi (per i quali è previsto un costo a carico dell'utenza):

  • Interventi domiciliari;
  • Interventi di sostegno al lavoro;
  • Interventi diurni;
  • Interventi residenziali.

L’integrazione degli adolescenti disabili viene favorita anche attraverso il sostegno nella Formazione Professionale, con l’assegnazione di personale educativo. E’ un percorso formativo che si avvale di "progetti individualizzati" tendenti ad evidenziare interessi e potenzialità, a recuperare autonomie e motivazioni per una crescita personale e professionale al fine di consentire la transizione nel mondo del lavoro. La Formazione Professionale può attivare percorsi riservati alle disabilità acquisite; le attività del corso sono riferite al recupero sociale e professionale di persone con esiti da trauma e comunque di svantaggio acquisito.

Per una migliore acquisizione di competenze, sono previsti tirocini presso Enti, Aziende, Cooperative Sociali, con l'obiettivo di uno sbocco lavorativo, occupazionale o socio-occupazionale.

Le persone disabili e/o i loro familiari possono rivolgersi all'Assistente Sociale Area Disabili che, con uno o più colloqui conoscitivi, concorda con le persone l'avvio degli interventi.

Il servizio sociale per i Minori

Il Servizio Sociale realizza interventi e servizi di consulenza, promozione e sostegno ai genitori e alle famiglie con figli minori in condizioni di difficoltà, residenti nel territorio. E' un servizio presente nel territorio che non è direttamente gestito dall'ASP ma fa capo all'Unità Minori del Comune di Forlì attraverso l'Accordo di Programma  (Responabile Dott.ssa Maria Teresa Amante). Per info te. 0543 712888

Questi interventi hanno l'obiettivo di aiutare singoli genitori e famiglie a superare fasi critiche della propria vita come contrasti familiari, problemi educativo-relazionali con i figli o difficoltà di natura economica.

Possono essere attivati:

- interventi di sostegno economico;
- interventi di sostegno domiciliare di tipo assistenziale ed educativo;
- interventi socio-educativi territoriali rivolti a preadolescenti ed adolescenti in situazione di devianza;
- interventi istruttori e/o in esecuzione di disposizione delle Autorità Giudiziarie;
- interventi volti ad affiancare le famiglie negli impegni e responsabilità di cura dei figli;
- interventi semiresidenziali e residenziali: comunità educativa, casa-famiglia, affidi familiari, interventi a carattere di emergenza assistenziale per minori e donne con figli.

Le persone possono rivolgersi all'Assistente Sociale Area Minori che, con uno o più colloqui conoscitivi, concorda con le persone l'intervento rispondente ai bisogni rilevati.

Per richieste di assistenza economica è necessario minirsi di attestazione ISEE in corso di validità.